Bellaria Igea Marina è una famosa località turistica del litorale Nord della provincia di Rimini, una delle mete preferite del turismo balneare della provincia. Ma non è solo quello, nel senso che la cittadina balneare, come del resto tutte le località della riviera romagnola, si è in un certo senso “ liberata “ della cultura monotematica del turismo balneare, offrendo al turista delle scelte alternative rispetto al pacchetto “ sole&mare “, legate alla valorizzazione del proprio territorio.
C’è sempre una buona ragione per fare una cosa, per chi viene in vacanza a Bellaria Igea Marina ce ne sono addirittura 5, nel senso che questo è il numero delle proposte alternative alla spiaggia che Bellaria può vantare, allo scopo di diversificare la propria offerta turistica.

Torre Saracena

torre saracena bellariaCominciamo dalla Torre Saracena, il fiore all’occhiello di Bellaria. Essa venne costruita per difendere il territorio bellariese dalle incursioni e dai saccheggi dei pirati turchi, negli ultimi anni del XVI° secolo. La Torre Saracena di Bellaria venne costruita nel 1673 nel rispetto del piano di fortificazione della costa, dalla camera apostolica. La Torre Saracena ha ospitato nei suoi locali, la caserma della guardia di finanza. Si tratta di una delle mete obbligate da visitare per un turista che decide di soggiornare a Bellaria Igea Marina. La Torre rappresenta la storia della città, perché dalle incursioni dei pirati saraceni, che fu il vero motivo della sua costruzione, derivano cognomi tipici che appartengono ai bellariesi, come Barberini e Vasini.

Sentieri dell’Uso

L’…Uso del territorio: l’Uso è il fiume che termina il suo percorso nel porto-canale di Bellaria Igea Marina. Il suo bacino fluviale è stato adibito a pista ciclopedonale che prevede anche la realizzazione di aree di sosta. Il percorso che si snoda sulla pista ciclopedonale, è denominato “ sentieri dell’Uso “, ed è stato realizzato per fini turistici-ricreativi e didattico ambientali. Il percorso si dipana per circa 6 km, sul lato destro del fiume Uso, la pista ciclopedonale ha inizio a Bellaria, sulla via Ravenna, alla intersezione del fiume Uso e termina con l’ultimo tratto di pista, che è lungo poco più di 1 km, nel podere Buda e Villa Torlonia.

Parco del Gelso

Bellaria Igea Marina ha fatto la scelta di conferire una dimensione naturalistica alla sua offerta turistica. In questa prospettiva si colloca il Parco del Gelso, che viene considerato uno dei più grandi parchi urbani della costa adriatica, adatto per le passeggiate all’aria aperta, per chi ama correre a piedi, ma soprattutto si confà alle esigenze dei bambini. Il parco dei gelsi si distingue per la ricca vegetazione e per la presenza nel suo territorio di aree tematiche, come il giardino delle farfalle. Sono queste le caratteristiche principali che fanno del parco del gelso, una delle mete più interessanti per chi viene in vacanza a Bellaria Igea Marina.
Poi a completare le offerte turistiche di Bellaria Igea Marina in alternativa al turismo balneare c’è il museo delle conchiglie, che rimane aperto da giugno a settembre tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore dalle ore 20.30 alle ore 23.00.
Concludiamo la nostra carrellata sulle 5 cose che si possono fare a Bellaria Igea Marina, oltre che venire in vacanza per la spiaggia e il mare, citando la Notte Rosa, il capodanno dell’estate, che coinvolge tutta la riviera romagnola, che porta a Bellaria Igea Marina personaggi famosi che si esibiscono in fantastici concerti. Ora non vi resta che prenotare in un hotel a Bellaria o in un hotel a Igea Marina a seconda delle vostre preferenze!